Il campeggio per famiglie ‘t Strandheem

Cases

Opportunità di gioco particolari. Il campeggio per famiglie è un successo enorme per gli adolescenti che crescono.

La famiglia Bruinewold gestisce ormai da 22 anni un adorabile campeggio per famiglie in una località senza eguali dei Paesi Bassi settentrionali.'tStrandheem si trova ad ovest dei laghi e delle terre frisoni mentre ha a nord il Wattenmeer e la celebre riserva di foche di Pieterburen. A est si trovano le siepi di Groninga e a sud le foreste di Drenthe dove fare escursioni in bicicletta. Un ambiente meraviglioso. Ma era importante continuare ad attirare famiglie con bambini più grandi, concluse la Signora Bruiewold un paio di anni fa. "I bambini tra 12 e 15 anni vanno ancora in vacanza con i loro genitori, ma spesso hanno davvero poco da fare." Al't Strandheem questi giovani turisti possono realmente impazzire per il campetto multisportFREEGAME, recentemente installato all'entrata del campeggio.

Chiaramente c'era già molto da fare per gli adolescenti al 't Strandheem. "Tutte le sere c'è il bivacco e organizziamo attività di orientamento", dice la Signora Bruinewold. Ma non c'era uno spazio dedicato a questo gruppo. La famiglia Bruinewold decise di fare qualcosa a riguardo. Avevano già notato FREEGAME, ma erano intimoriti a causa dell'investimento necessario per realizzare la loro "corte dei sogni". Quando KOMPAN si prestò a dilazionare il pagamento, la Signora Bruinewold e la sua famiglia fecero il passo e da allora non hanno mai avuto il benché minimo rimorso. "Abbiamo pubblicato la notizia su internet con fotografie della struttura con un aggiornamento nelle prenotazioni. Era chiaro che moltissime persone stavano proprio aspettando qualcosa che offrisse di più per i propri figli. Inoltre, notiamo che chi arriva al campeggio spesso ha una palla pronta in auto. I bambini sono già in campo mentre i genitori stanno ancora facendo il check in."

FREEGAME per tutti

Tenendo fede al motto "se vale la pena fare una cosa, tanto vale farla bene", il't Strandheem optò per la versione più grande del FREEGAME. "Si può fare di tutto qui: calcio, pallacanestro, pallavolo e tennis." La cosa migliore è che i bambini giochino insieme in tutta la zona." Avviene tutto contemporaneamente qui. Da un lato ci può essere una partita di pallacanestro e dall'altro si può giocare a calcio." Ci sono sere in cui praticamente tutti si ritrovano al campo per un torneo tra squadre di diverse zone del campeggio. "È un vero aggregante e i nostri gruppi ricreativi utilizzano a pieno il campo per organizzare qualunque tipo di attività nel campeggio per grandi e piccini allo stesso modo."

Un luogo di ritrovo

Il campo FREEGAME è diventato un vero luogo di ritrovo per tutti nel campeggio, cosa che ha ispirato la Signora Bruinewold a dare una ritoccata alla zona circostante. "Abbiamo installato panchine dove ora le ragazze si ritrovano per guardare i ragazzi giocare e chiacchierare. Ci sono anche tavoli da ping pong - qualcosa da fare per tutti. Il campo non è l'unico spazio gioco per i bambini, infatti la famiglia Bruinewold insieme a KOMPAN, si è data da fare per rinnovare tutte le strutture di gioco utilizzando i 7 metri di altezza di Corocord come pezzo forte. "Qui si trovano in genere i bambini un po' più piccoli che non possono giocare nel campetto FREEGAME, ma che si sentono già troppo grandi per le aree gioco piccole e l'area ricoperta di sabbia vicino alla piscina.

Il campo FREEGAME è stato ufficialmente inaugurato dai "Giovani Eroi" della squadra di calcio Heerenveen nelle vacanze di maggio del 2007. C'è un apposito team di ragazzi che organizza sessioni di allenamento per gli ospiti e fa dimostrazioni. "Organizziamo ogni sorta di attività e gioco qui intorno, è come una grande festa per tutti gli ospiti del campeggio." Senza parlare dei talenti del Heerenveen che rifiutano altri inviti perché troppo impegnati. "È stato un tale successo che torneranno anche quest'anno. Sta diventando una vera tradizione!" conclude la Signora Bruinewold soddisfatta.

I fatti in breve

Luogo: Opende, Paesi Bassi