Il Consiglio Comunale di Rotterdam

Cases

Bambini alla conquista del centro di Rotterdam

In base al numero di abitanti, Rotterdam è forse "solo" la seconda città più grande dei Paesi Bassi, ma arrivando in centro attraverso il ponte Van Brienenoord è evidente che questa città portuale vanta gli onori di capitale almeno da un punto di vista. Lungo la costa, l'unico vero orizzonte del paese è segnato da torri che si stagliano imponentemente sull'acqua. Non è di certo un caso se Rotterdam viene anche chiamata "la Manhattan della Mosa". La città si può paragonare alla grande mela americana, considerando che Rotterdam è una metropoli con tutto ciò che questo comporta - ovvero cultura, sport e vita notturna esuberante. Cosa che vale anche nel caso di Nike Footprint.

Nike Footprint è un'iniziativa del colosso sportivo americano, in collaborazione con KOMPAN, volta a creare aree gioco in luoghi in cui sono estremamente necessarie. Il parco giochi della chiesa scozzese di't Landje di Rotterdam è uno di questi. Il coordinatore distrettuale, Jelle Tjelpa, è davvero felice del dono: "Uno spazio gioco è sempre un centro d'attenzione e ciò vale ancora di più alcuni luoghi rispetto ad altri. Questo parco giochi si trova in una zona con tre scuole e un asilo. In passato, le strutture gioco dovevano sopportare di tutto, volevamo creare un luogo che per definizione fosse resistente all'uso intensivo e ai problemi legati al vandalismo. Con Nike e KOMPAN ce l'abbiamo fatta alla perfezione."

Collaborazione e partecipazione

Per il consiglio comunale di una città come Rotterdam, sono molti i fattori da tenere in considerazione quando partner commerciali si offrono come sponsor. Ma a detta del Signor Tjelpa, in questo caso non c'è stato alcun problema. "Abbiamo stabilito accordi chiari in merito a promozione, collocazione dei loghi, manutenzione e responsabilità. In questo senso, tutto è stato organizzato apertamente e tutti i residenti sono stati coinvolti nello sviluppo." Gli stessi abitanti del quartiere potevano dire la loro, infatti il progetto finale è stato scelto da loro quasi all'unanimità.

Un progetto per grandi e piccini

Il movimento è il tema principale della nuova area gioco. E' stata attrezzata con vari giochi della serie GALAXY, con il futuristico Electra come pezzo centrale. La pavimentazione dell'area gioco è composta da una particolare ghiaia Nike - ed è questo il dettaglio interessante - in quanto è realizzata da vecchie suole di scarpe sportive. E se vi state chiedendo da dove provenga il nome Nike Footprint, guardate con attenzione la forma del parco giochi. È quella di un'enorme suola di scarpa. I bambini di't Landje lo trovano grandioso. La cosa più importante per loro è il divertimento che possono trarre dal parco. Lo stesso vale per i loro genitori, dato che ci sono panchine tutto intorno alla piazza, dove le persone possono ritrovarsi e guardare i propri figli giocare mentre chiacchierano.

Il divertimento durante il gioco è una responsabilità congiunta

Secondo il Signor Tjelpa, l'area gioco ha riscosso un enorme successo all'inaugurazione ufficiale, il 5 luglio 2006. "C'erano tutti: l'amministratore di Nike, Andrew Ogilvy, il consigliere L. Bolsius, Willem van Veenendaal di KOMPAN e tutti gli abitanti del quartiere. Abbiamo impacchettato l'area gioco con carta da regalo e al segnale dei funzionari, i bambini hanno potuto scartare il loro nuovo parco giochi. Che spettacolo!"

Per KOMPAN, il progetto Nike Footprint è stato un modo per dimostrare che il divertimento di ogni bambino durante il gioco è una responsabilità che ci assumiamo seriamente, esattamente come per Nike. La nostra filosofia ruota intorno allo slogan "playful living", e questo tipo di progetto vi si aggiunge. Continuamente è sempre più evidente che possiamo raggiungere molto attraverso il gioco.

I fatti in breve

Luogo: Rotterdam, Paesi Bassi