Il parco gioco KOMPAN del Magna Centre ispira i designer

Cases

Il premiato parco giochi avventura KOMPAN presso il Magna Science Centre sta ispirando i designer di parchi giochi.

Il parco avventura non solo sta dimostrando di essere estremamente popolare tra i bambini e le famiglie, ma anche tra le scuole e le università che lo stanno utilizzando all'interno dei propri programmi di design e tecnologia. Pertanto, oltre ad essere stato visitato da oltre 200.000 bambini durante il primo anno.Gruppi di studenti, da quelli delle elementari a quelli dell'università, visitano regolarmente il parco giochi KOMPAN per approfondire temi legati al design come parte integrante dei loro studi.

Il Magna Science Centre si trova a Rotherham, in Inghilterra, è stato inaugurato nell'aprile del 2001 e ha vinto numerosi riconoscimenti per il suo design e per il suo contenuto, tra cui l'ambito RIBA Stirling Prize come costruzione dell'anno. Il parco ha superato le previsioni di visite annuali stimate nei primi sei mesi ed è stato descritto dal The Guardian* come: "tutto ciò che non è stato il Millennium Experiece del Dome." Il vasto parco giochi avventura, che occupa 2600 metri quadri, si è aggiudicato l'Indipendent Living Design Award per la natura inclusiva dell'installazione.

Anita De Brouwer, responsabile didattico del Magna, è stata coinvolta da vicino nella realizzazione dell'area gioco avventura fin dalla sua concezione iniziale: "Uno dei nostri obiettivi chiave al Magna è far vivere la scienza rendendola attuale e interessante. Fin dal principio, volevamo che il parco giochi avventura diventasse parte integrante dell'esperienza dei visitatori - qualcosa che riflettesse e ampliasse i temi che vengono esplorati attraverso le esposizioni interne".

Magna si trova in una vecchia acciaieria che copre quasi 130.000 metri quadri di terra. Gli edifici principali sono imponenti, con esposizioni interne che includono effetti speciali su larga scala e esperienze interattive. Il luogo scelto per il parco giochi è una delle prime cose che un ospite vede avvicinandosi all'entrata. Quindi, il parco giochi, oltre ad essere attraente e funzionale, doveva colpire visivamente per evitare di passare in secondo piano a causa dell'ambiente circostante. Tutto ciò rappresentava un'enorme sfida per i designer del parco giochi a cui era stato chiesto di concorrere per il progetto.

"Quando abbiamo valutato i progetti presentati dalle diverse società, abbiamo notato che KOMPAN aveva sviluppato qualcosa di innovativo e speciale," spiega la Signora De Brouwer. "E ora, ad un anno di distanza dall'inaugurazione, il parco giochi ha dimostrato di essere anche meglio di quanto ci aspettassimo o sperassimo. È estremamente conosciuto e ottiene sempre riscontri molto positivi." A tal punto che la Signora De Brouwer ospita regolarmente gruppi provenienti da scuole o università che utilizzano il parco avventura come base per una lezione teorica e pratica di design. "Magna riguarda principalmente i visitatori, come vivono le proprie esperienze e come possono apprendere notizie sull'ambiente in modo piacevole", continua la Signora De Brouwer. "Vedere che l'area viene utilizzata sia come parco giochi sia per l'insegnamento del design è un'ottima applicazione pratica di tutto questo."

Il design del parco sviluppato da KOMPAN rappresenta i 4 elementi: terra, aria, fuoco e acqua che si ritrovano in tutto il Magna Centre, permettendo così ai bambini di fare tesoro di questi concetti attraverso il gioco. Quando KOMPAN ha progettato l'area, ha unito esperienze di gioco destinate a bambini di varie età, ad un viaggio stimolante alla scoperta dei quattro diversi temi. Ciò è stato raggiunto utilizzando in maniera innovativa le attrezzature in ognuna delle quattro aree rappresentanti i quattro elementi. Le zone forniscono una struttura soggiacente il parco, ma senza dominare, consentendo al bambino di esplorare e sviluppare i temi a suo modo.

Il Padiglione Aria, per esempio, include un "telefono senza fili" che permette ai bambini di parlarsi all'interno di un'area picnic e un'altalena pentagonale che permette ai bambini di incontrarsi al centro mentre dondolano insieme. La zona ha inoltre una grande rete di gioco, una telefericae una grande area per arrampicata, e tutti rappresentano diversi aspetti dell'elemento ARIA attraverso il gioco.

Le altre zone comprendono giochi come un castello di 160 metri quadrati, adatto al gioco dei bambini più piccoli poiché favorisce la partecipazione dell'intera famiglia, e il premiato Arcturus Constellation della serie GALAXY. Quest'ultimo ha la forma distintiva di una statua con elementi ideati per stimolare l'immaginazione e le abilità dei bambini più grandi.

La Signora De Brouwer prosegue: "Il parco avventura occupa un'area molto estesa e sviluppa molti temi. E, sebbene includa pezzi scultorei grandi ed innovativi che i bambini possono non aver mai visto prima, questi ultimi trovano il parco molto intuitivo e di facile utilizzo." Con quasi 1.000 bambini al giorno che visitano Magna, è altresì importante che il parco giochi abbia un'attrattiva e un contenuto tale da coinvolgere un altissimo numero di bambini contemporaneamente. Di conseguenza, la composizione delle attrezzature è studiata per attirare bambini di tutte le età e con differenti capacità, dando particolare rilievo a quelle attrazioni in cui non bisogna fare la coda. Alla Signora De Brouwer piace soprattutto la varietà delle opportunità di gioco fornite: "Ci sono elementi per chi ama il gioco attivo o creativo così come strutture che includono posti a sedere per chi vuole assistere piuttosto che partecipare."

Il parco avventura è progettato per piacere a tutti, indipendentemente dall'età, dai bambini più piccoli agli adolescenti. E, come sottolinea la Signora De Brouwer, "con gli studenti universitari che lo usano come parte integrante dei loro programmi, l'area ha un'attrattiva davvero ampia." Quindi sembrerebbe che, oltre ad aver fornito ai bambini un ambiente premiato, il parco avventura KOMPAN al Magna sia anche un'ispirazione per i designer che in futuro vinceranno riconoscimenti per i loro parchi.

I fatti in breve

Luogo: Rotherham, Regno Unito