l nuovo parco giochi della scuola promuove l’attività fisica

Cases

Nell’autunno del 2006 la scuola H. C. Andersen di Odense in Danimarca ha inaugurato un nuovo parco giochi. Il personale e i bambini ne sono entusiasti e ha portato ad un aumento dell’attività fisica e a una riduzione delle liti tra studenti da quando è stato aperto.

Il responsabile del programma del doposcuola era ben consapevole dell'importanza di intervalli all'insegna dell'attività fisica quando è stata nominata coordinatrice del progetto. Fin dall'inizio ha coinvolto i bambini nel processo decisionale per la scelta dei giochi - con la guida professionale di un Consulente Gioco KOMPAN. L'architetto Gerda Vaaben si è occupato del progetto del parco - una vera sfida dovuta alla posizione allungata e relativamente stretta a causa degli edifici molto vicini.

Oggi il parco giochi ha ampiamente dimostrato il suo valore in termini sai di attività fisica che di interazione sociale. L'insegnante di educazione fisica e matematica afferma: "In quanto docente di educazione fisica posso dire che il parco fa davvero la differenza. È come un percorso ad ostacoli o un'Olimpiade in miniatura". Continua dicendo: "Gli studenti allenano le loro capacità motorie di base quando giocano. E ci sono molte combinazioni e prove in tutta la struttura."

Il Signor Dreisig ha moltissime idee per sfruttare a pieno il parco giochi, sia come strumento per promuovere la salute, sia come supporto didattico: "Qui alla scuola H. C. Andersen lavoriamo con una serie di metodi didattici differenti. Ad esempio, il Supernova può essere utilizzato per spiegare il cerchio ai bambini più piccoli, e le stesse lezioni di educazione fisica possono essere tenute nel parco. Credo che vedremo una differenza nell'atteggiamento dei bambini più aggressivi se aumenteremo l'utilizzo del parco nelle nostre lezioni."

All'esterno, il parco brulica di bambini che saltano, cantano, giocano a palla o vanno sull'altalena. E qualunque cosa apprendano, la imparano con tutto il loro corpo - e con un sorriso sul loro volto.

 

I fatti in breve

Luogo: Odense, Danimarca